Torna indietro No comments yet

Sabato 13 e domenica 14 Luglio: La Luna e Leonardo

LA LUNA E LEONARDO

13 e 14 Luglio un fine settimana dedicato alle grandi ricorrenze

Confermando il  suo impegno educativo e culturale, il  Parco Naturalistico Scientifico di Novezzina  ( Rifugio – Orto Botanico – Osservatorio ), promosso dall’Amministrazione Comunale di  Ferrara di Monte Baldo e dalla Cooperativa Sociale S. Giovanni Calabria, si concentra questo fine settimana  su due importantissimi eventi: la conquista della Luna e Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla morte.

Sabato sera presso l’Osservatorio alle 21,00 si parlerà di quando il 20 luglio 1969, cioè 50 anni fa, Neil  Armstrong e Buzz Aldrin misero piede per primi sul suolo lunare. Un programma conclusosi con 12 astronauti ad aver messo piede sul nostro satellite, lasciando una traccia indelebile nell’esplorazione umana dello spazio. Oltre alla conferenza ci sarà la possibilità di osservare la Luna con i telescopi  installati e di toccare con mano le numerose meteoriti collezionate dal gruppo Astrofili di Verona “A. Cagnoli”.

Domenica presso l’Orto di Novezzina  inizierà la giornata dedicata alle piante di Leonardo da Vinci, grande genio ed artista rinascimentale che tanto si dedicò alla conoscenza dei fenomeni naturali.

Con il professore Daniele Zanini si renderà omaggio a quest’uomo che fu un precursore anche nelle scienze botaniche, compiendo importanti ragionamenti che anticiparono di secoli  le scoperte di altri scienziati venuti dopo di lui. Alle 10,00, sfruttando le piante dell’Orto e uno dei tanti percorsi naturalistici che offre il Monte Baldo, verranno illustratati gli studi di botanica di Leonardo, mettendo in evidenza alcune sue importanti intuizioni.

Nel  pomeriggio alle 15,00 la giornata scientifica si concluderà con una conferenza  di Zanini che, sfruttando molte immagini, farà un confronto tra la botanica medica e la botanica moderna  che ebbe inizio proprio con Leonardo e, subito dopo, con i grandi naturalisti che resero famoso il Monte Baldo  e la ricerca botanica, come Calzolari, Aldrovandi e Pona.

Si ricorda, inoltre, che al  rifugio si potrà prenotare l’ assaggio di piatti tipici della cucina montanara  con l’utilizzo di erbe salutistiche.

Post a comment

© 2019 Parco Naturalistico Scientifico di Novezzina. Diritti riservati. Privacy Policy.