Torna indietro

Zafferano alpino

Crocus vernus (L.) Hill subsp. albiflorus (Kit) Asch. & Graebn. Descrizione Il piccolo fiore dai “petali” (tepali) bianchi, viola o screziati di bianco-violetto, dà estese e dense fioriture sui pascoli alpini, spesso quando il terreno è ancora semicoperto di neve. Ha inconfondibili foglie lineari con nervatura centrale bianca visibili dopo la fioritura anche a distanza, per i riflessi argentei quando colpite dal sole. Ambiente Vive nei pascoli alpini e nei prati concimati, al di sopra dei 500 m di quota.

Usi facili Dagli stimmi di colore arancione di una specie affine, originaria del bacino del Mediterraneo orientale, si ricava lo zafferano: per avere 1 kg di spezia secca occorrono circa 130.000 fiori! Un tempo però la pianta era conosciuta soprattutto per gli usi officinali come sedativo, tonico e stimolante. Curiosità Il nome albiflorus che significa “dai fiori bianchi” si riferisce alla colorazione bianca dei tepali della forma dominante. Free shipping,Discount 10% generic tadapox cialis generic buy motilium 10 tablets generic sildalis order prednisolone online buy prozac fluoxetine online

Comments are closed.