Torna indietro

Vipera Comune

Vipera aspis (L.) Merrem Descrizione È un serpente della famiglia dei Viperidi, di dimensioni che variano dai 45 ai 75 cm, raramente di più. Ha una colorazione molto variabile (grigia, bruna, rossastra, giallastra, nerastra) con barre trasversali scure, talora formanti uno zig-zag dorsale discontinuo. La testa è triangolare, ben distinta dal corpo, con apice del muso rivolto all’insù e occhi dalla pupilla verticale. Ha coda breve e separata dal tronco. Ambiente Vive principalmente in ambienti asciutti e aridi, in boschi di latifoglie e siepi, ma anche in zone più umide. È presente dal livello del mare fino a 3000 metri di quota nelle Alpi. Comportamento e curiosità Si nutre di topi, arvicole, ghiri, rane, lucertole, ramarri, nidiacei di uccelli, che uccide con il veleno. Non depone le uova, ma partorisce generalmente da 4 a 9 piccoli autosufficienti e già provvisti di ghiandole e denti del veleno. È una specie timida che normalmente preferisce fuggire se minacciata, tuttavia, se importunata, può sibilare assumendo una posizione difensiva con corpo raccolto e testa eretta. Se calpestata o toccata può mordere, iniettando una dose di veleno che non è quasi mai letale per l’uomo. Note È una specie minacciata, principalmente dall’eliminazione diretta da parte dell’uomo, che dovrebbe essere salvaguardata anche perchè molto importante nel controllo dei piccoli mammiferi dannosi alle colture.