Torna indietro

Scricciolo

Troglodytes troglodytes L. Descrizione Con le dimensioni che raggiungono al massimo i 9 cm è uno degli uccelli più piccoli delle nostre zone. Ha una livrea marrone piuttosto mimetica, ma si distingue dagli altri uccelli per la coda corta costantemente rivolta all’insù. Ha un becco sottile allungato con il quale estrae larve, lumache e altri piccoli invertebrati da fenditure nella roccia. Ambiente È diffuso in tutta Europa, vive nel fitto sottobosco, ma lo si può osservare anche nelle siepi dei giardini, dalla pianura fino ai boschi di montagna. Comportamento e curiosità Trascorre il suo tempo negli strati più bassi del sottobosco, fra cespugli fitti, cataste di legna e rami secchi, dove cerca piccoli insetti e lumache, di cui si nutre. In primavera i maschi iniziano la costruzione di diversi nidi, poi attirano la femmina e sarà lei che, sceltone uno, lo porterà a termine. Il nido ha la forma ad uovo e, a differenza di quello della maggior parte degli uccelli, è costruito a terra, ben nascosto tra rami e muschi. La femmina depone cinque o sei uova e, mentre è intenta a covare, il maschio può attirare un’altra femmina in uno degli altri nidi. Questa poligamia di fatto avviene solo nelle zone a clima più favorevole dove la femmina riesce ad allevare i piccoli da sola.