Torna indietro

Salice reticolato

Salix reticulata L. Descrizione Con i rami legnosi striscianti forma tappeti anche molto estesi. Riconoscibile per le foglie a lamina rotondeggiante reticolate in modo caratteristico, verde scuro e lucide sulla pagina superiore, bianche di sotto per una fitta peluria. I fiori sono riuniti in amenti rosso-rosati con lungo picciolo, i maschili e i femminili su piante distinte. I piccoli semi sono contornati da un pappo di peli lanosi che ne permettono la dispersione grazie all’azione del vento. Ambiente Lo si incontra nelle zone sommitali, al di sopra dei 1800 m di quota, soprattutto sui pendii composti da detriti grossolani, su terreni ricchi di humus, in zone caratterizzate da innevamento prolungato. È pianta pioniera in grado di contribuire al consolidamento delle pendici. Usi facili Come gli altri salici la corteccia contiene salicina, una sostanza usata nell’industria farmaceutica. Curiosità Il nome specifico reticulata si riferisce alle foglie coperte da una rete di venature molto evidenti.

Comments are closed.