Torna indietro

Ruchetta selvatica

Diplotaxis tenuifolia (L.) DC. Descrizione Se le foglie vengono schiacciate tra le mani la pianta emana un inconfondibile odore di rucola. Ha un fiore giallo intenso a 4 petali, grande circa 1,5 cm. all’apice di una rada spiga che continua ad allungarsi maturando i sottili frutti (silique) verso il basso. Le foglie verdi scure, allungate e a margine irregolare, possono essere profondamente divise oppure quasi del tutto intere. Il frutto sottile, lungo 4-5 cm a maturità, contiene piccoli semi scuri aderenti a una membrana trasparente. Ambiente I bordi delle strade, gli incolti aridi e i ruderi sono gli ambienti in cui questa specie si trova per tutta la stagione vegetativa. Non disdegna comunque i terreni fertili, come gli orti, dove viene facilmente coltivata ed assume carattere di modesta invadente. Usi facili Per il sapore molto simile a quello della rucola le foglie vengono usate per insaporire pietanze ed insalate. Il sapore piccante è dovuto ad un glucoside contenente zolfo, lo stesso componente che conferisce alla piante proprietà toniche, eccitanti e benefiche per catarri e abbassamenti di voce. Curiosità Sembra che le foglie siano a margine più intero in presenza di terreno fertile, più frastagliato in caso di povertà del substrato. Il nome Diplotaxis si riferisce ai semi disposti su due file.

Comments are closed.