Torna indietro

Orchide militare

Orchis militaris L. Descrizione Orchidea dal fusto robusto, alta 30-60 cm, ha fiori raccolti in una spiga piuttosto densa. I fiori sono roseo-porporini e il “labello”, posto in posizione inferiore, è diviso all’apice in due lobi divaricati con al centro un dentino. Lo sperone posteriore, rivolto verso il basso, è lungo circa 0,5 cm e appuntito all’apice. Ambiente Vive nei prati, nei cespuglieti e nei boschi radi, fino ai 1600 m di quota. Perché sono rare Le diverse specie di orchidee vivono in differenti ambienti: alcune nelle zone umide e acquitrinose, altre nei boschi, nei pascoli o sulle rocce. Negli ultimi decenni, a causa delle attività umane, molti degli ambienti originari sono stati modificati anche in modo irreversibile, per tale motivo le specie spontanee sono divenute rare e talora sono scomparse. A questo si devono aggiungere le difficoltà di impollinazione, spesso affidata a specifici insetti, e di germinazione, legata alla presenza nel suolo di micorrize fungine. Per l’insieme di questi motivi tutte le specie appartenenti alla famiglia delle orchidee sono protette anche a livello internazionale dalla normativa CITES (relativa alle specie in pericolo di estinzione). Curiosità Il nome del genere Orchis deriva dal fatto che in parecchie specie il bulbo dell’anno prima e quello dell’anno, ravvicinati, assumono la forma di due testicoli, che venivano usati in erboristeria, col nome di “Salep”, per la grande quantità di preziose mucillagini che contengono. Oggi le orchidee sono protette e l’uso è cessato. Free shipping,Discount 10% generic tadapox cialis generic buy motilium domperidone uk generic sildalis order prednisolone online buy prozac fluoxetine online

Comments are closed.