Torna indietro

Ontano comune

Alnus glutinosa (L.) Gaertn. Descrizione È un albero alto fino a 25 m, con foglie rotondeggianti lucide e dentate al margine. Particolari sono i frutti, simili a piccole pigne, ovali, con squame legnose che a maturità lasciano cadere piccolissimi semi alati. I fiori maschili, in infiorescenze cilindriche pendule, e quelli femminili, in infiorescenze ovoidali peduncolate, sono presenti sulla stessa pianta. Ambiente Vive in terreni umidi, lungo i corsi d’acqua; in montagna si spinge fino alla fascia del faggio, ma non oltre i 900 m di quota. Usi facili Applicazioni di foglie fresche triturate risolvono ascessi e venivano usate per arrestare la portata lattea. Il decotto di foglie limita la sudorazione dei piedi. La corteccia ha virtù astringenti, e col decotto se ne fanno sciacqui alla bocca per gengive sanguinanti, tonsille e gola infiammate. Curiosità Il legno è molto durevole se immerso nell’acqua: su pali di ontano è stato costruito il Ponte di Rialto a Venezia. La corteccia, che bollita nell’acqua tinge in giallo, ha avuto usi industriali nel passato. Con l’aggiunta di sali di ferro si può fare un inchiostro. Il nome Alnus deriva dal celtico “al” e “nus” che significano rispettivamente “presso” e “sponda”, in riferimento all’ambiente in cui la maggior parte delle specie vivono.

Comments are closed.