Torna indietro

Ghiro

Myoxus glis L. Descrizione Difficile da osservare per le abitudini notturne è tuttavia un roditore piuttosto comune. Ha i denti incisivi a crescita continua, il corpo lungo circa 15 cm e una grossa coda pelosa lunga altrettanto. Il manto è di colore grigio talora marroncino, il ventre è chiaro e gli occhi, grandi e sporgenti, sono contornati di peli neri. Ambiente È diffuso in buona parte dell’Europa, soprattutto in boschi di latifoglie al di sotto dei 1500 metri di quota. Comportamento e curiosità Si nutre di nocciole, noci, faggiole, ghiande, gemme e germogli. Durante il giorno dorme nel nido, costruito sulle chiome degli alberi con fili d’erba, foglie e rametti. Si sveglia al tramonto, quando esce alla ricerca del cibo. A differenza della maggior parte degli altri roditori, va in letargo d’inverno. In questo periodo, che va da ottobre ad aprile, si trasferisce in un nido di ibernazione, costruito generalmente in un tronco vuoto o sottoterra. Spesso i ghiri fanno il nido nel sottotetto delle case situate nei pressi del bosco, provocando gravi danni alle strutture.