Torna indietro

Faggeta

Caratteristiche È un bosco composto principalmente da faggi (Fagus sylvatica L.), presente nella fascia montana, generalmente tra i 600 e i 1700 metri di quota, in ambienti con elevata umidità atmosferica. Le piante erbacee del sottobosco presentano ricche fioriture primaverili: quando sugli alberi non sono ancora spuntate le foglie esse possono utilizzare appieno la luce solare. Sul Monte Baldo Da noi la faggeta è presente tra gli 800 e i 1600-1800 metri di altitudine. Faggete importanti sono quelle di Cerbiolo, Novezzina, Valvaccara, che in autunno assumono straordinarie colorazioni rosse e arancione. Tipi di faggete Nelle nostre zone si distinguono tre tipologie di faggeta:

  • La faggeta “mesofila” è la più diffusa, si trova sopra i 1000 m di quota, ma in versanti esposti a nord o in zone più fresche si spinge anche a quote inferiori. In mescolanza con i faggi, si possono osservare l’abete rosso e in minor misura l’abete bianco.
  • La faggeta “termofila”, si trova generalmente a quote inferiori, comprese tra 800 e 1100 metri, principalmente in zone esposte ad ovest e a sud. Con il faggio, che non raggiunge grandi dimensioni, qui possiamo troviamo il carpino nero, l’orniello, l’acero campestre e alcuni arbusti.
  • La faggeta “acidofila” è la più rara e si sviluppa su suoli più acidi, spesso assieme al larice.