Torna indietro

Anemone giallo

Anemone ranunculoides L. Descrizione Particolarmente vistose sono le fioriture di questi piccoli fiorellini gialli che si osservano all’inizio della primavera nelle radure dei boschi e alla base degli alberi ancora spogli. I fiori, portati da un fusticino di 5-20 cm, sono grandi circa 2 cm, con 5 petali gialli, ed è presente una sola foglia caulina palmata e divisa. Ambiente Comune al margine dei boschi di latifoglie, dove fiorisce già in febbraio, fino a 1800 m di quota. Specie simili Molto simili sono Anemone trifolia L. e Anemone nermorosa L., entrambe con il fiore bianco, osservabili nei boschi di latifoglie. Più simile alle pulsatille è Anemone baldensis L., pelosa, con grandi fiori solitari e petali bianchi di sopra, verde-purpurei e villosi di sotto, che vive nei pascoli alpini, su terreni lungamente innevati, oltre i 2000 m di quota. Il nome baldensis, contrariamente a quanto spesso si crede, non significa che la specie vive esclusivamente sul Monte Baldo, ma che su questa montagna è stata per la prima volta osservata e studiata. Curiosità Tutti gli anemoni contengono sostanze irritanti che, se utilizzate con cautela, sono utili per aumentare la circolazione sanguigna periferica in zone localizzate (proprietà rubefacenti). Il nome ranunculoides deriva dalla somiglianza del fiore con quello dei ranuncoli.