Torna indietro

Alta Quota

Caratteristiche Sono le zone poste oltre il limite del bosco, dove le rocce affioranti si alternano a vegetazione erbacea e solo raramente sono presenti piccoli arbusti (salici nani e rododendri). Qui le piante presentano forme particolari che rispecchiano l’adattamento a condizioni ambientali estreme, cui è difficile sopravvivere: specie anche di famiglie molto diverse assumono forme simili per rispondere alle difficoltà di vita. Sul Monte Baldo Questi ambienti sono presenti sul Monte Baldo al di sopra del limite dei boschi di faggio, nelle zone più basse si alternano alle mughete ed arrivano fino alle quote più elevate di 2200 m. Adattamenti delle piante alpine

  • Le piccole dimensioni e le forme a cuscinetto, rosetta o cespuglio delle piante, permettono di sopportare meglio lo sferzare del vento e la copertura nevosa.
  •  Le radici sottili, lunghe e molto ramificate consentono di sfruttare al massimo la scarsità di nutrienti nel suolo.
  •  La spessa cuticola e la presenza di peli proteggono foglie e fusti dall’evaporazione e dai danni provocati dai raggi ultravioletti.
  •  I brevi tempi di riproduzione consentono di sfruttare al massimo la corta estate, unico periodo in cui il clima è favorevole alla nascita di nuovi soggetti.

Comments are closed.